Il Natale che verrà

Il Natale 2013 è diverso dagli altri precedenti: più povero e stressante. Bisogna fare calcoli per far quadrare le tasse. C’è più sfiducia,incalzano movimenti violenti, polemiche inesauribili,promesse impossibili,vacanze negate.

 Neppure con un volo di fantasia è lecito viaggiare per i  paesi esotici e cercare  mercati favolosi per lo shopping.

Nei luoghi tradizionali dei turisti o si temono attentati o c’è la paura di rapimenti.

Commemorerò il Natale stando a  casa.

Annunci

Una Risposta to “Il Natale che verrà”

  1. Giancarlo Tarantola Says:

    Ciao corinina.
    Spero Ti arrivi questa mia Nota a dimostrazione della mia presenza e dalla mia volontà di farti tanti auguri di Natale (non dico di Buon Natale perché se penso agli accadimenti avvenuti sin qui, di buono non c’è quasi nulla).
    Da qualche tempo, inoltre, accade che non riesca a postare commenti; in particolare con chi a wordpress è giunto di recente. Non ne conosco il mortivo. Spero che Tu non sia tra gli sfigati.
    Affettuosamente in amicizia,
    banzai43

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: