L’Europa potrebbe divenire un REALTà VITALE

maggio 12, 2014

mOLTI IN QUESTI GIORNI MI CHIEDONO,MA PIù CHE ALTRO COMMENTANO CHE LE ELEZIONI PER IL PARLAMENTO EUROPEO SONO INUTILI ,COSì LONTANA APPARE L’EUROPA CHE NON SI INTERESSANO CHI POSSA ESSERE ELETTO.                                         iNVECE DOVREMO AVERE INTERESSE, PERCHè APPARTENIAMO ALL’EUROPA E NON ALL’AFRICA.ANZI SARA’ L’eUROPA A SALVARCI DALL’AFRICA CHE CI STA INVADENDO.iL MIO INVITO PRESSANTE è DI ANDARE A VOTARE E SCEGLIERE PERSONE BEN DETERMINATE.

Annunci

Aiuto! Un’altra guerra ,no!

marzo 9, 2014

Con la crisi dell’Ucraina si può aprire un’altra guerra disastrosa per tutti ,quelli vicini e lontani. Ho orrore della guerra,non ha mai risolto alcun problema. Già ci apprestavao a commemorare la I mondiale ,la madre di tutte le altre guerre successive. E’ una follia. Speriamo che Stati Uniti ed Europa riescano a convincere Putin,il nuovo Zar, a risolvere i problemi diplomaticamente.

Con tutti i guai che ci sono piovuti addosso non è possibile farcela ancora dignitosamente!

Il dissenso non dovrebbe mai essere violento

febbraio 1, 2014

C’è modo e modo di protestare. Alla Camera del Parlamento s’è verificato un fatto increscioso giorni fa. I grillini sono venuti alle mani con gli avversari: spintoni ,parolacce,indegnità che sembrava di essere in una repubblica delle banane. Una volta il Parlamento era sacro come la Curia dell’antico senato romano.Questo era il segno della grande dignità dello Stato. Si discuteva a fil di logica e di convenienza ,con parole.  Ora a vedere come ci siamo ridotti fa rabbia e pena .E’ questo il progresso civile del nostro tempo?Che vergogna !

gennaio 25, 2014

http://www.altritaliani.net/spip.php?page=article&id_article=1767

Il link di cui sopra si riferisce ad un mio articolo comparso su Italiani.net sull’argomento della differenza significativa che ancora si fa sugli studi scientifici e su quelli umanistici. Sono entrambi necessari ai giovani ,i primi per formare il carattere,il metodo di studiare,sviluppare l’attenzione e la logica,gli altri per capire dove va il futuro dopo aver radicalizzato il passato della nostra civiltà. E’ inutile discutere ancora dell’inutilità della cultura classica. Sulla sua base si possono innestare tutte le sfide scientifiche.

Le elites che ci governano

gennaio 20, 2014

La seconda parola oggi va molto di moda da cui dipende il nostro futuro è invito,parola impegnativa che indica una selezione tra gli individui della massa.Oggi si va ad inviti. Contro la generazione di massa prevalgono le elites. E’ un sistema che non va perchè il metodo è artefatto.In base a che cossa sono emergenti le elites ? Secondo non le idee,ma il potere di imporsi con la disponibilità dei capitali. L’invito si fa perchè conviene.

gennaio 11, 2014

Il filosofo Maurizio Ferraris invita a riflettere su sei parole che crede siano il compendio della nostra epoca:Invito,Resistenza,Oggetti,Realismi,Finzione e Possibilità. Oggi mi va di prendere in esame l’ultima per poi ritornare sulle altre successivamente.Che possibilità esistono oggi per gli esseri umani? Infinite se si vuole, a seconda del campo che si vuole attraversare. Ma sappiamo che per alcuni settori esistono delle limitazioni.Nel campo del lavoro per uno che non ha nessuna specializzazione,le possibilità sono pressocchè nulle .Da qui l’invito ai giovani di non oziare e di pensare ad una loro valida formazione e specializzazione in un ambito settoriale per farsi una  bene determinata competenza.

<un Natale tempestoso

dicembre 26, 2013

Era nelle previsioni! Un Natale così al freddo e sotto la pioggia è in sintonia con tutto il resto che non va. Ma ,a dispetto di tutto ,faccio appello alla mia fantasia ed allora si schiudono saloni festanti e musiche dolcissime che invitano a ballare. Il ritmo è sostenuto. Dapprima mi sento più leggera e poi attendo un lento che mi porta sull’onda d’un tempo e d’un mondo diverso ,amico e gioioso dove esprimo tutto il mio pensiero di rinascita. Vicino a me un cavaliere mascherato dagli occhi verdi mi sorride.

<<<<<un Natale tempestoso

dicembre 26, 2013

Il Natale che verrà

dicembre 16, 2013

Il Natale 2013 è diverso dagli altri precedenti: più povero e stressante. Bisogna fare calcoli per far quadrare le tasse. C’è più sfiducia,incalzano movimenti violenti, polemiche inesauribili,promesse impossibili,vacanze negate.

 Neppure con un volo di fantasia è lecito viaggiare per i  paesi esotici e cercare  mercati favolosi per lo shopping.

Nei luoghi tradizionali dei turisti o si temono attentati o c’è la paura di rapimenti.

Commemorerò il Natale stando a  casa.

Che tempo che fa

dicembre 11, 2013

Il tempo è solo un accidente che non sempre coincide con quello mentale. Ho trascorso una lunga primavera e mi sono addormentata al suo tepore. Ora mi sveglio e trovo tutto cambiato,non solo il tempo,ma  il mondo attorno a me,non in meglio purtroppo . La crisi è stata lunga e non è ancora del tutto finita. Si è nell’ultimo tratto di tunnel:entra una fioca luce e cerco quanti prima mi erano vicini. Non li vedo. Si saranno svegliati prima di me . Mi spiace ,erano miei amici a cui confidavo  i miei pensieri. Avranno cambiato posto? Ora provo a cercarli per condividere il loro disagio. Proviamo a rimetterci in cammino. Bisognerà ricostruire tutto come dopo un naufragio. Si ricomincia.